Menu

Regolamento

Regolamento

REGOLAMENTO APPROVATO DALL’ASSEMBLEA
ORDINARIA DEI SOCI DEL 10.05.2009

 


TITOLO I – NORME GENERALI


Art.1 - REGOLAMENTO DELLA VITA ASSOCIATIVA

Il presente regolamento viene emanato dall’ Assemblea generale dei Soci del 10/05/2009. ex art 23 dello Statuto Sociale ed è volto ad assicurare il miglior andamento della vita associativa. I sigg.ri Soci ai quali questo regolamento è indirizzato vorranno adoperarsi con cortesia e comprensione affinché lo stesso venga, nell’interesse di ciascuno e di tutti, rispettato ed osservato. Il presente regolamento viene collocato nella bacheca sociale per la libera consultazione da parte dei Soci e degli ospiti.


Art.2  - OSSERVANZA DEL REGOLAMENTO

Tutti i Soci sono tenuti alla osservanza del presente regolamento. L’inosservanza di tali norme regolamentari comporta l’irrogazione delle sanzioni disciplinari. Le violazioni disciplinari commesse dagli ospiti saranno addebitate ai Soci ospitanti per “culpa in eligendo” e “culpa in vigilando”.

Art.3 - OSPITI


I locali ed i servizi del Club sono riservati ai soli Soci. La facoltà di invitare ospiti ha carattere eccezionale. Il socio ospitante è tenuto, al momento dell’accesso al Club, ad annotare sull’apposito registro in segreteria il nome dell’ospite, il quale può essere ospitato nel circolo sporadicamente nell’arco dell’anno. Non possono essere ospitate persone che nel passato non siano state gradite quali soci, nonché i soci che siano stati espulsi ex art.11 dello Statuto Sociale.


Art.4 -  NORME PARTICOLARI PER I FAMILIARI

Il convivente del Socio potrà frequentare la sede ed usufruire del Club previa presentazione in segreteria di autodichiarazione con la quale dovrà indicare i dati anagrafici del convivente.

 

TITOLO II – NORME PARTICOLARI PER FRUIRE DEI BENI ED UTILIZZARE I

SERVIZI DEL CLUB.

 

Art.5 - NORME GENERALI

I sigg.ri Soci sono tenuti ad avere la massima cura e rispetto dei beni, del verde, delle attrezzature e degli impianti sportivi che costituiscono il patrimonio sociale, adoperandosi affinché le attività del Club abbiano a svolgersi con ordine. I Soci rispondono dei danni arrecati ai beni sociali, da loro condotte, da quelle dei loro figli e dei loro ospiti, con obbligo di risarcimento dei danni
provocati. E’ vietata la permanenza nei locali del Club ai figli dei Soci minori di età, se non accompagnati da un genitore e sotto sua stretta sorveglianza. Ove il socio vorrà lasciare i figli minorenni nel Circolo, affidati ad altro Socio, dovrà sottoscrivere apposita dichiarazione di manleva con cui solleva il Club da ogni e qualunque relativa responsabilità.


Art.6 -  ORARI

I locali del Club ed i servizi dello stesso sono disponibili negli orari fissati dal C.d.A. ed affissi in bacheca. I Soci dovranno lasciare il Club dieci (10) minuti prima della chiusura del circolo.


Art.7 -  DESTINAZIONE AREE

Tutte le aree dovranno mantenere la destinazione a cui sono adibite.


Art.8 -  DIVIETI E LIMITAZIONI PER I SOCI ED I LORO OSPITI

  • E’ vietato fumare nei luoghi chiusi;
  • E’vietato arrecare disturbo a chi gioca a tennis con rumori molesti;
  • E’ vietato ai bambini accedere tra i campi da tennis e sulle tribune se non accompagnati dai genitori;
  • In tutta l’area antistante la palazzina è vietato praticare giochi che possano arrecare disturbo alle persone o danno al manto erboso e ai relativi arredi.
  • E’ vietato far giocare nel campo di calcetto ospiti minorenni;
  • E’ vietato consumare pasti di qualsiasi specie nel circolo.
  • E’consentito consumare pasti solo ed esclusivamente nell’area gazebo e nella stagione estiva nell’aree individuate dal C.d.A. attrezzate ad hoc:
  • I Soci dovranno rispettare gli usi a cui sono destinati le singole aree.

Art.9 - CAMPI TENNIS IN MATECO


I campi di tennis in mateco sono a disposizione di tutti i figli dei Soci cheintendano giocare a tennis. I genitori sono tenuti a sorvegliarli. La prenotazione del campo serve al solo scopo di dare prelazione al Socio che l’effettua. E’ dovuto il contributo previsto annualmente dal C.d.A., nel caso giochino i maggiorenni, sia necessaria la luce o si giochi a tennis con un ospite.


Art. 10 -  CAMPO DI CALCETTO

Il campo di calcetto è sempre a disposizione dei soli figli dei Soci, che vogliano giocare a calcio. I genitori dei minorenni restano responsabili dei propri figli e sono tenuti a sorvegliarli e a risarcire i danni eventualmente provocati al Circolo dagli stessi. E’ vietato far giocare nel campo di calcetto ospiti. Ove il campo sia prenotato, i ragazzi dovranno liberarlo per consentire lo svolgimento della partita. L’utilizzo del campo di calcetto per svolgere delle partite è riservato esclusivamente ai Soci. Ogni Socio potrà avanzare al C.d.A. richiesta di iscrizione di soggetti non soci in qualità di “socio frequentatore calcetto senior” e di “socio frequentatore calcetto junior” ad insindacabile approvazione del C.d.A. Il socio “senior” o il genitore del socio “junior” provvederà a firmare
apposita dichiarazione nella quale dà atto di conoscere ed accettare le norme che regolamentano l’utilizzo del campo di calcetto. Dovrà inoltre versare la quota stabilita annualmente dall’Assemblea. I Soci “frequentatori calcetto” potranno esclusivamente utilizzare il campo di calcetto e gli spogliatoi del calcetto. I soci e i soci “frequentatori calcetto” all’inizio di ogni anno dovranno depositare presso la segreteria un certificato medico attestante l’idoneità fisica.

Art.11 -  CAMPI IN TERRA ROSSA

L’utilizzo dei campi in terra rossa è riservato esclusivamente ai Soci. Ogni Socio potrà avanzare al C.d.A. richiesta di iscrizione di soggetti non soci, in qualità di Soci “frequentatori tennis” ad approvazione del C.d.A. Il “socio frequentatore tennis” provvederà a firmare apposita dichiarazione nella quale dà atto di conoscere ed accettare le norme che regolano l’utilizzo dei campi da tennis; dovrà inoltre depositare certificato medico di idoneità fisica e versare la quota annuale stabilita dall’ Assemblea. Il “socio frequentatore tennis” potrà utilizzare solo ed esclusivamente i
campi di tennis, anche in mateco e gli spogliatoi del tennis. I Soci potranno sporadicamente ospitare non soci. I tesserati FIT di altri circoli con i quali vi è gemellaggio potranno essere ospitati più volte per incontri inter-sociali.


Art.12 -  FESTE PRIVATE

I Soci potranno utilizzare l’area gazebo per le feste private. Essi dovranno formulare al C.d.A. richiesta scritta almeno sette (7) giorni prima della data della festa. Nell’istanza il Socio dovrà indicare obbligatoriamente il motivo della festa, il festeggiato e l’orario in cui dovrà tenersi la festa. Il Socio richiedente dovrà altresì sottoscrivere una dichiarazione con la quale si assume personalmente la responsabilità per eventuali danni arrecati alla struttura del Club dalle persone partecipanti alla festa. Le feste non potranno coincidere con eventi sociali e sportivi. Lo svolgimento della festa non potrà in nessun modo limitare la fruizione della struttura da parte dei Soci. E’ vietato usare strumenti sonori in modo che arrechino disturbo. Dietro semplice richiesta verbale del personale dipendente, il Socio che ha prenotato la festa sarà obbligato a fare interrompere comportamenti e condotte che arrechino disturbo ai Soci presenti nel circolo. Il C.d.A. stabilisce annualmente il contributo dovuto dal Socio per la prenotazione del gazebo e le spese di pulizia dello stesso. Le feste dovranno concludersi almeno quindici (15) minuti prima l’orario
di chiusura del Club. E’, però, consentito al Socio prenotare una festa oltre l’orario di chiusura del circolo depositando istanza in segreteria almeno Venti (20) giorni prima. L’accoglimento della richiesta è subordinata al verificarsi delle seguenti condizioni:
a) presentazione di un elenco degli ospiti, che verrà puntualmente verificato dall’organo di controllo al momento dell’ingresso degli ospiti nel circolo;
b) pagamento, a carico del Socio prenotante, dello straordinario notturno dovuto in busta paga al dipendente;
c) organizzazione e pagamento a carico del Socio prenotante del servizio di sicurezza tramite guardie giurate. In nessun caso il Socio potrà chiedere al dipendente del circolo collaborazione per la
sicurezza. Il Socio firmerà dichiarazione con cui si assumerà la responsabilità del servizio di vigilanza nell’orario successivo alla chiusura del Club.
Richieste di altre aree e/o strutture dovranno essere previamente autorizzate di volta in volta dal C.d.A.


Art.13 - PISCINA

L’accesso alla piscina ed all’area tutta ad essa asservita è riservata ai soli Soci del Club i quali dovranno osservare le leggi, le norme ed i regolamenti vigenti in materia affissi all’ingresso a cura del C.d.A. I Soci che abbiano necessità di ospitare in piscina dovranno annotare sull’apposito registro in segreteria il nome dell’ospite. L’ospitalità in piscina non è consentita sino al 15 Luglio. Successivamente è consentita a pagamento. E’ vietato l’accesso in piscina ai minori se non accompagnati da un genitore o da un adulto che si assuma la responsabilità secondo quanto stabilito all’art. 5, comma 3 e 4, del presente regolamento. I Soci che hanno figli minorenni potranno indicare il nome della baby sitter in segreteria. Le predette potranno liberamente accedere in piscina e nel circolo al solo ed esclusivo scopo cui sono preposte, previa assunzione di responsabilità.

Art.14 -  AVVENIMENTI SOCIALI

Nella ipotesi della organizzazione di avvenimenti sociali (cene, spettacoli, tornei sportivi, tornei di carte, avvenimenti culturali etc) per i quali il C.d.A. ritiene obbligatoria la prenotazione per il fine della migliore riuscita dell’evento, il termine ultimo fissato dagli organizzatori per la prenotazione dovrà considerarsi tassativo e inderogabile. 

 

Ultima modifica ilMercoledì, 02 Ottobre 2013 16:05
Altro in questa categoria: « Statuto